FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA STAMPA ITALIANA
Unione Nazionale Cronisti Italiani

Gruppo siciliano
Palermo, 9 settembre 2015

“Il venir meno di un’autorevole voce come quella di Antenna Sicilia è un pericolo da scongiurare in ogni modo, dando piena attuazione a quegli strumenti normativi e sindacali che, oltre a tutelare i livelli occupazionali della storica redazione siciliana, garantirebbero all’utenza un completo godimento del diritto d’informazione”. Così il presidente dell’Unci Sicilia, Andrea Tuttoilmondo, a commento del difficile momento attraversato dall’emittente Antenna Sicilia, per la quale oggi scade la prima fase dell’iter di mobilità che prevede il licenziamento di 16 giornalisti su 23, e potrebbe portare ben presto, dopo 36 anni, all’interruzione del servizio.

“I cronisti e le maestranze di Antenna Sicilia – ha concluso Tuttoilmondo – rappresentano un patrimonio dal valore inestimabile al quale il mondo dell’informazione regionale, soprattutto in questa fase di crisi, non può rinunciare. A loro va la piena solidarietà dell’Unci Sicilia”.

Annunci