Palermo, 15 settembre 2015

Domani la commemorazione in viale delle Magnolie a Palermo

I CRONISTI RICORDANO DI MAURO DE MAURO

A 45 anni dalla scomparsa, i cronisti siciliani ricorderanno il giornalista Mauro De Mauro, sequestrato da un commando mafioso alla fine dell’estate del 1970 davanti al portone di casa nella zona residenziale di Palermo. La commemorazione si svolgerà domani, mercoledì 16 settembre, alle 9,30 in viale delle Magnolie 58.

La lapide sul luogo in cui De Mauro fu sequestrato dai mafiosi è stata collocata dal Comune lo scorso 20 dicembre. L’Amministrazione comunale ha accolto la proposta avanzata da Gruppo siciliano dell’Unione cronisti.

Alla cerimonia saranno presenti in viale delle Magnolie, i rappresentanti dell’Unci, dell’Odg, dell’Assostampa, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando,  oltre ai familiari di De Mauro.

Mauro De Mauro, nato a Foggia nel 1921, sposato e padre di due figlie, era cronista de L’Ora quando fu sequestrato. Per il quotidiano del pomeriggio aveva seguito alcune tra le più scottanti inchieste del tempo (tra gli inizi degli anni ’60 e l’estate del 1970). Prima della scomparsa stava collaborando con il regista Francesco Rosi che era impegnato nella ricostruzione della morte del presidente dell’Eni, Enrico Mattei, rimasto ucciso nell’incidente aereo di Bascapè (Pavia) nel 1962.

Annunci