imageDi Elena Giordano

Allarme terrorismo anche in Sicilia. All’aeroporto Fontanarossa di Catania , nel corso dei controlli di rito, gli agenti della Polizia di Frontiera hanno posto in stato di arresto due cittadini maliani per possesso e fabbricazione di atto falso e uso di permesso di soggiorno falsificato. I poliziotti, nell’ambito dei servizi di controllo a campione effettuati nei confronti di passeggeri presenti nella zona arrivi “land side”, hanno identificato due cittadini del Mali, Keita Chiaka di 25 anni e Samake Beyake di 28 anni, che erano in procinto di imbarcarsi per Malta. I due hanno esibito, oltre ai passaporti ordinari in corso di validita’, anche delle carte d’identità e dei permessi di soggiorno italiani che hanno insospettito gli operatori di polizia.Messi alle strette, gli extracomunitari, hanno ammesso che quei documenti in effetti non erano i loro ma che li avevano comperati a Napoli, nei pressi della Stazione di Piazza Garibaldi, da sconosciuti. È stato deciso, inoltre, a partire da ieri sera, una ricognizione dei siti sensibili nell’isola. Un vertice per la sicurezza si è tenuto in Prefettura a Palermo in presenza dei rappresentanti di tutte le forze dell’ordine. Tra le aree da monitorare c’è anche la zona della Valle dei Templi ad Agrigento dove sono stati rafforzati i controlli con il metal detector,l’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo e i Teatri Massimo e Bellini di Catania e della capitale siciliana.

Annunci