(ANSA) – PALERMO, 19 MAR – “Con una decisione incomprensibile ieri pomeriggio a Palermo l’ingresso nell’hotel Villa Igea con Silvio Berlusconi è stato consentito solo ad alcuni colleghi, mentre ad altri, prevalentemente di agenzie di stampa, compreso il Presidente dell’Unci siciliana, Andrea Tuttoilmondo, è stato vietato l’accesso”. Lo affermano in una nota due consiglieri nazionali dell’Unci siciliana, Giuseppe Lo Bianco e Elena Giordano.

“Riteniamo questo divieto – aggiungono nel comunicato congiunto – ingiustificatamente discriminatorio nei confronti degli operatori dell’informazione, che non possono essere distinti in colleghi di serie A e di serie B, e in quanto tale chiediamo a tutte le forze politiche di garantire ai cronisti pari dignità ed accesso agli incontri stampa condannando ogni comportamento che viola la libertà di stampa e i principi di trasparenza e democrazia, da qualunque parte politica provengano”.(ANSA).image

Annunci