Cerca

elena giordano

La cosa più importante è continuare a raccontare quello che vedo (cit.Anna Politkovskaja)

Mese

luglio 2016

Beppe Lumia (PD) risponde a Faraone, “Crocetta sta governando bene” @S_Magazine

lumia-antoci-crocetta-520x245

di Elena Giordano – giugno 2016

Mentre scriviamo in Sicilia si torna a sparare. Sulle montagne, nel messinese, un commando ha assaltato la macchina di Giuseppe Antoci, commissario del Parco dei Nebrodi e lui, il senatore Beppe Lumia, della Commissione nazionale Antimafia corre a Cesarò. Da una settimana, tutti i giorni. “Basta tentennamenti, voglio i corpi speciali”. Perché sembra che il tempo sia tornato indietro. Improvvisamene, come un nastro che si riavvolge. Indietro di ventiquattro anni.

-Senatore Lumia la mafia in Sicilia torna a sparare. Cosa sta succedendo?

La vicenda di qualche giorno fa accaduta a Giuseppe Antoci è di una gravità assoluta. Sul piano tecnico militare è stato un attentato di altissimo livello, bisogna studiare con attenzione prima di capire che per la prima volta si è colpito aggirando l’auto blindata senza l’uso delle bombe. Il commando mafioso era composto da più persone che con l’utilizzo delle molotov poteva causare una strage dimostrativa devastante. Per capire meglio, a Cesarò come a Troina, a Tortorici come a Bronte, la presenza della mafia non si deve descrivere come rozza e pastorizia, antica e superata, ma come una mafia che utilizza i colletti bianchi, i satelliti per manipolare la cartografia dei terreni, professionisti per presentare domande in grado di non essere scoperti nei loro trucchi, avvocati e notai compiacenti. I Pruiti e i Catania Treccarichi ( padre e figlio) a Cesarò, i Belligambi a Tortorici con i più famosi Galati Giordano e i sempre attivi Bontempo Scavo e Batanesi, per fare solo degli esempi, sono al livello di una Cosa Nostra che non è la cosiddetta terza mafia messinese ma è alla pari di quella barcellonese e di Mistretta

Continue reading “Beppe Lumia (PD) risponde a Faraone, “Crocetta sta governando bene” @S_Magazine”

Nello Correale, al cinema il suo “Signore delle Nevi” @ILSmagazine

di Elena Giordano – luglio 2016

Nello Correale

“C’era un tempo in cui il ghiaccio era prodotto solo dalla natura, conservato nelle grotte e trasportato dai carrettieri del freddo. Lunghe file di muli scendevano dai monti con in groppa grossi blocchi di neve che venivano trasportati a valle per il refrigerio della popolazione e le cave sotterranee nelle quali veniva ammassata la neve per produrre il ghiaccio , chiamate neviere, erano decine, tante quante le chiese consacrate alla Madonna delle Nevi” E’ un viaggio quasi sentimentale quello ripercorso nel nuovo film-documentario ( e ancora inedito) di Nello Correale, la pellicola cinematografica, che lascia parlare le immagini, candide e al tempo stesso struggenti racconta la storia delle neviere in Sicilia, storia ideata e prodotta con il principe Francesco Alliata poco prima della sua scomparsa. Continue reading “Nello Correale, al cinema il suo “Signore delle Nevi” @ILSmagazine”

Il Sottosegretario Davide Faraone “Il prossimo Presidente della Regione sarà uno di noi” intervista @S_Magazine

di Elena Giordano – maggio 2016

Faraone-Pd-624 4pagg

Onorevole, “Sottosopra” è il titolo del suo primo libro, si parla della Sicilia, perché un libro?

Sono Sottosegretario al Miur ormai da un anno e mezzo e questo incarico mi ha portato a stare più stabilmente a Roma e contemporaneamente in giro, su e giù per l’Italia. In uno dei miei viaggi su un Frecciarossa sono rimasto colpito dall’immagine trasmessa da un monitor pubblicitario installato sul treno. C’era tutta l’Italia puntinata di rosso, ogni bollino una stazione delle Frecce. Ovunque tranne che in Sicilia. Guardando quel monitor mi sono chiesto perché dobbiamo essere sempre l’eccezione alla regola. Perché la nostra autonomia deve essere specialismo. Perché il vento delle riforme del governo Renzi, un vento di cambiamento positivo, non arrivi in Sicilia. A tutte queste domande ho provato dare risposte e alternative. E così è nato “Sottosopra”.

– Tanti sono i temi trattati: rifiuti, acqua, strade, aeroporti, lavoro. Qual è la sua ricetta?

Continue reading “Il Sottosegretario Davide Faraone “Il prossimo Presidente della Regione sarà uno di noi” intervista @S_Magazine”

I Briganti e il riscatto ovale di Librino @ILSmagazine

di Elena Giordano – maggio 2016

IMG_2624

Per arrivare al campo San Teodoro si attraversano stradoni dall’odore acre misto di asfalto e erbacce. E bisogna necessariamente addentrarsi fino al centro, nel cuore di Librino, periferia di Catania, per capire che ogni città ha il suo Scampia. Con le sue desolazioni infinite, ma anche con i suoi guizzi di genio. Lo diciamo non perché “Gomorra” oggi sia di moda, ma perché altra descrizione non c’è alle ferite delle banlieues che a Catania come a Palermo, a Napoli come a Milano, sembrano inesorabilmente destinate a rimanere aperte, infette, doloranti. E anche qui un guizzo c’è ed è la sua squadra di rugby, I Briganti, isola felice di voglia di riscatto, di stare insieme, di costruire un sogno.
L’antropologa statunitense Margaret Mead ha detto che i migliori risultati arrivano sempre da squadre dotate di poche risorse, nelle quali ogni pedina si dedica con grande passione ad una certa causa, impegnandosi e lavorando al massimo per raggiungere un traguardo comune. Qui, dove giocano un ruolo fondamentale l’aiuto reciproco e la disponibilità nei confronti del prossimo, non vi è spazio per la gloria individuale. È questo che caratterizza lo Scampia catanese: i ragazzi di Librino, i rugbisti per caso che hanno dato vita, inaspettatamente e ostinatamente a un’avventura che ha funzionato. Una favola da raccontare perché si sappia, che lì, nella via Gluck siciliana, batte un cuore grande, appassionato, messo in moto dieci anni fa da un ragazzo “bene” e sognatore: Umberto Bonaccorsi, detto Umbi. Continue reading “I Briganti e il riscatto ovale di Librino @ILSmagazine”

Blog su WordPress.com.

Su ↑