Cerca

elena giordano

La cosa più importante è continuare a raccontare quello che vedo (cit.Anna Politkovskaja)

Mese

agosto 2016

Castelvetrano (Trapani), deputato dell’Assemblea regionale siciliana insulta collega

FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA STAMPA ITALIANA
Unione Nazionale Cronisti Italiani

Castelvetrano (Trapani), deputato dell’Assemblea regionale siciliana insulta collega

SOLIDARIETA’ DELL’UNCI AL PUBBLICISTA EGIDIO MORICI

Palermo, 31 agosto 2016

L’Unione nazionale cronisti italiani esprime solidarietà al collega di Castelvetrano (Tp) Egidio Morici che l’on. Giovanni Lo Sciuto, deputato all’Assemblea regionale siciliana iscritto nel Gruppo Nuovo Centro Destra, ha definito su Facebook ”bandito”. Castelvetrano è il paese di origine del boss latitante Matteo Messina Denaro.

Morici ha firmato un documentato articolo che il deputato regionale Lo Sciuto non ha gradito.

L’Unione cronisti ritiene che certe offese, in zone come Castelvetrano, possono avere significati e conseguenze, anche oltre la volontà di chi le ha pronunciate, ben al di là dello stretto senso lessicale delle parole espresse. L’ennesimo episodio di minaccia via social network ripropone – come l’Unci sostiene da tempo – la necessità di fornire strumenti di indagine e di tutela immediati ed efficaci, per garantire la sicurezza e la serenità dei giornalisti e la correttezza, se non proprio l’eleganza, del confronto con l’opinione pubblica e con chi – non sempre degnamente – ricopre incarichi di rappresentanza pubblica.

Annunci

Mafia, colletti bianchi, riciclaggio, Zuccaro “mai più intoccabili”

Di Elena Giordano

http://m.catania.livesicilia.it/2016/08/28/mafia-colletti-bianchi-riciclaggiozuccaro-mai-piu-intoccabili_387268/

12 agosto 2016, Oriana e l’abitudine

L’abitudine è la più infame delle malattie perchè ci fa accettare qualsiasi disgrazia, qualsiasi dolore, qualsiasi morte. Per abitudine si vive accanto a persone odiose, si impara a portar le catene, a subire ingiustizie, a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto. L’abitudine è il più spietato dei veleni perchè entra in noi lentamente, silenziosamente, cresce poco a poco nutrendosi della nostra inconsapevolezza, e quando scopriamo d’averla addosso ogni fibra di noi s’è adeguata, ogni gesto s’è condizionato, non esiste medicina che possa guarirci.

Oriana Fallaci

Processed with MOLDIV
Processed with MOLDIV

Blog su WordPress.com.

Su ↑